16° Slalom Città Internazionale dei Marmi

Emanuele Schillace in extremis si aggiudica il 16° Slalom Città Internazionale dei Marmi

Salvatore Morselli 1 Settembre 2019

Custonaci – Il colpo di coda, quello del campione, consente a Emanuele Schillace su Radical Sr4 1600, di aggiudicarsi la 16esima edizione dello Slalom automobilistico “Città Internazionale dei Marmi – Custonaci”, valevole come Coppa Aci Sport e per il campionato regionale di slalom, organizzata dal Promoter Kinisia di Giuseppe Licata. Una prima manche sfortunata, con problemi al cambio poco dopo l partenza, una seconda manche sotto la pioggia e poi, nell’ultimo tentativo con il percorso tornato asciutto, il tempo che porta alla vittoria. Il pilota messinese chiude con 108.78, primo del gruppo E2SC. lasciando l’amaro in bocca al mazarese Girolamo Ingardia (primo del gruppo Formule) su Gloria B 5 Suzuki che nella prima manche aveva ottenuto un 110.07 che gli poteva valere l’assoluto. Terzo il pacecoto Michele Poma su Radical Sr 4 1600, la stessa usata nel Campionato Italiano dello scorso anno da Giuseppe Castiglione, (111,35). Fuori dal podio il marsalese Claudio Bologna su Gloria C8 Suzuki (113,14), quindi il busetano Giuseppe Virgilio su Radical SR4 (113,22). Completa la top ten il sesto posto del gentleman driver custonacense Nicolò Incammisa (114,38) su Radical SR4 1600, il settimo del saccense Antonino Di Matteo su Gloria C8 Suzuki (115.06), l’ottavo del custonacense Vincenzo Pellegrino (129.33) su Radical Sr4 1600, il nono del mazarese Giuseppe Giametta (120,72) su Pedators Suzuki ed il decimo del palermitano Danilo Caltagirone su Gloria C8 Suzuki. Nel gruppo Racing Start vince Antonio Mario Marino su Citroen Saxo (139,54), nella Racing Start Plus Giuseppe Perniciaro (128,65) su Citroen Saxo Rs, nel gruppo N Ignazio Bonavires (132,35) su Peugeot 106R, nel gruppo A Michele Russo (127,02) su Peugeot 106 R, nelle bicilindriche Gaspare Piazza (139.35), su Fiat 500, nel gruppo Speciale Slalom Vincenzo Fazio (128,91) su Renault 5 Gt turbo, nel gruppo E1 Italia Crispino Farace (125,25) su Fiat Uno 70 S, tra i prototipi slalom Emanuele Campo (127,68) su Fiat 126 mentre tra le silhouette affermazione di Giusto Giordano (129,84) su Fiat 126 Suzuki. Infine, nella prova riservata alle auto storiche ha vinto Benedetto Monacò (153,48) su Fiat 850 Coupé Sport mentre nelle attività di base si è imposto Antonino Bonsignore su A112 (170,92). Resiste il record della corsa che appartiene Alberto Santoro (105.73) stabilito nel 2012.

Gare Effettuate

Cerca un Calendario in Archivio