Cronoscalate Slalom

Il 14° Slalom Monte Condrò prende il via sotto la pioggia

Michele Ferrara il più veloce di tutti nella manche di ricognizione dello slalom Monte Condrò, ultimo appuntamento valido per un Campionato Italiano Slalom condizionato dalla pioggia battente.

AciSport 11 Ottobre 2015

Così come è partita, si conclude sotto la pioggia battente la manche di ricognizione dei due chilometri e mezzo di strada lungo cui si corre la quattordicesima edizione dello slalom Monte Condrò. Michele Ferrara, su Peugeot 106 Super1600 è il più veloce dei sessantaquattro concorrenti ammessi al via di una gara che si annuncia tanto difficile quanto bagnata. Alle sue spalle la Citroën Saxo di Antonino Sbaratta seguita dalla Peugeot 106 Rally di Antonio Bevilaqua. Per trovare il primo pilota al volante delle potenti Sport Prototipo occorre scendere fino alla dodicesima posizione dove si piazza, al volante della sua Radical RS3, Nicola Paola Almirante. Non partito Fabio Emanuele, Salvatore Venanzio, il suo primo rivale nella conquista del titolo tricolore, in gara con il numero uno sulle fiancate della sua Radical RS4, stacca il 54 tempo davanti ad Alberto Santoro su vettura gemella.