17° Slalom Città Internazionale dei Marmi

Emanuele Schillace la 17ª edizione dello Slalom Città Internazionale dei Marmi

Salvatore Morselli 13 Settembre 2020

Tutto come da pronostico. Il messinese Emanuele Schillace, su Radical Sr 4 – 1600, (102.74 ottenuto nella seconda delle tre manche di gara) ha bissato la vittoria della scorsa stagione aggiudicandosi la 17esima edizione dello Slalom Città Internazionale dei Marmi – Custonaci, gara valevole per la Coppa Csai e il campionato regionale. Sui 2500 metri con undici barreiere di rallentamento del percorso che dalla baia di Cornino portano su a Custonaci, il pilota messinese ha rintuzzato gli attacchi del mazarese Girolamo Ingardia (104,10 nella terza manche), secondo come la scorsa edizione.

Al terzo posto un altro mazarese, Giuseppe Giametta su Formula Gloria B4 (105.20). Fuori da podio il pacecoto Michele Poma che sulla sua Radical SR4-1600 si è fermato a 106.90. Quinto e sesto posto per il trapanese Giuseppe Virgilio su Radical SR4-1600 (108.32) e il custonacense Nicolò Incammisa (111,05) entrambi su Radical SR4-1600 (110,05). Completano la top ten il saccense Antonino Di Matteo (111.23), il marsalese Claudio Bologna (111.37) entrambi su Gloria C8 Suzuki, il custonacense Vincenzo Pellegrino (112.51) su Radica Sr4-1600 e l’alcamese Dino Blunda (118.55) su Speed RM8 – Bmw. Nel gruppo A vittoria di Michele Russo su Peugeot 106R (124.68), nel gruppo N Massimo Simonte su Peugeot 106 R (131.56), nelle bicilindriche Gaspare Piazza su Fiat 500 (136,68), nel gruppo E1 Italia Stefano Naso su Peugeot 160 R (122.54), nel gruppo E2Sh Andrea Maiorana su Fiat 126 Suzuki (123.16), tra i prototipi slalom Emanuele Campo su Fiat 126 (123.41), speciale slalom Rosario Rattenuti su A112 (129.11), nel Racing Start Sergio Castellese su Peugeot 106 R (135.60) nella Racing Start Plus Antonino Ardizzone su Citroen Saxo (138.88). Infine nelle storiche vince Francesco Barbaccia su Fiat 600 Abarth (139.98) e nel gruppo  attività di base Girolamo Virgilio su Citroen Saxo in 132.81.
Settantuno i piloti al via agli ordini del direttore di gara Francesco Sanclemente di Valderice.

Cerca un Calendario in Archivio