1° Autoslalom Città di Montemaggiore Belsito  

L’attesa è finita, domani (alle 9.00) il 1° SLALOM città di MONTEMAGGIORE BELSITO

Consueto bagno di folla, nel “cuore” del paesino del Palermitano alle pendici delle Madonie, in occasione delle operazioni preliminari della prova inaugurale dello Challenge degli Emiri 023, al cospetto dei 37 piloti ammessi alla sfida e delle rispettive vetture. Tutti presenti i “big” annunciati alla vigilia con due generazioni al confronto: il ‘vecio’ trapanese Incammisa (Radical) ed il più giovane catanese Fiore (Formula Fire). A far da terzo incomodo l’esperto agrigentino Di Matteo (Gloria), ma sono pure da seguire il termitano Rotolo (Osella) e l’avolese Turrisi (Elia Avrio). Lo slalom è promosso da Misilmeri Racing, congiuntamente al Comune di Montemaggiore Belsito
Flavio Lipani 29 Aprile 2023

Montemaggiore Belsito – Scatterà domani mattina, domenica 30 aprile, alle 9.00 in punto, il 1° Slalom Città di Montemaggiore Belsito, prova inaugurale del neonato Challenge degli Emiri 2023, ideato e promosso su scala regionale dalla Misilmeri Racing. Toccherà al “navigato” direttore di gara, il cremonese Guido Omodei, al debutto professionale in Sicilia, dare il suo benestare all’accensione del semaforo verde che sancirà lo “start” della salita di ricognizione, indispensabile per i 37 piloti ammessi alla competizione ospite nella cittadina a 70 chilometri da Palermo (a ridosso delle Madonie) nel trovare le soluzioni tecniche più congeniali e la più adatta mescola di gomme per le rispettive vetture.

Seguirà alle 10.00 e comunque a conclusione della ricognizione e dei conseguenti tempi tecnici per le verifiche di sicurezza sul tracciato, come da regolamento, la prima tra le tre salite cronometrate di gara, al culmine delle quali conosceremo il nome del pilota che avrà peraltro l’onore di iscrivere il proprio nome nel primo albo d’oro della kermesse, a cui è abbinato il Memorial Pino Guccione, in ricordo dell’indimenticato assessore comunale, scomparso nel giugno 2022.
A promuovere sul territorio regionale il 1° Slalom Città di Montemaggiore Belsito ed il 1° Challenge degli Emiri (gara e serie entrambe iscritte sul calendario AciSport) è la Misilmeri Racing con in testa il presidente Giuseppe Bonanno, in simbiosi con il Comune di Montemaggiore Belsito (nella persona del sindaco, Antonino Mesi e dell’intera Amministrazione comunale) ed un Comitato di appassionati locali. Ad affiancare la Misilmeri Racing è la neonata associazione messinese “Ucria Racing”. Fondamentale, inoltre, per la piena riuscita dell’evento, l’apporto dei numerosi sponsor, locali, regionali e nazionali, che hanno voluto abbinare il nome della propria azienda allo slalom.

Un autentico ed entusiasta bagno di folla ha intanto fatto da cornice alle operazioni preliminari per i piloti e le vetture ospiti nei locali della casa Comunale e nella funzionale ed ampia area attigua di piazza Roma, “salotto buono” di Montemaggiore Belsito. Tanto colore e tantissimo divertimento per tutti, appassionati di motori e semplici curiosi, grandi e piccini, per una competizione che certamente si presenta sotto i migliori auspici, pur al debutto e che lascia ben sperare per gli anni futuri.
Tutti i “big” annunciati alla vigilia hanno perfezionato la loro presenza al Città di Montemaggiore Belsito. Tra i pretendenti alla vittoria assoluta, si assisterà ad un autentico “scontro” sportivo generazionale, tra il “vecio” trapanese (di Custonaci) Nicolò Incammisa, che avrà a disposizione la collaudatissima Radical SR4 Suzuki 1.6 della Trapani Corse ed il più giovane catanese (originario di Biancavilla) Silvio Fiore, una tra le rivelazioni della scorsa stagione agonistica, con due successi, al volante della monoposto Formula Fire Suzuki 1150 schierata dalla plurititolata Catania Corse.
“Per me è un onore ed al tempo stesso un piacere essere presente qui a Montemaggiore Belsito – sottolinea il presidente della Trapani Corse, Nicolò Incammisa – il percorso si presenta senza grandi picchi di salite, ma è guidato ed assai impegnativo, un ottimo banco di prova per la mia Radical. Darò certamente il mio contributo e speriamo che vada tutto per il verso giusto. Visitare questi paesini della Sicilia ed incontrare vecchi amici è sempre stimolante”.

A far da terzo incomodo e magari a puntare al successo assoluto ci penserà inoltre il forte pilota agrigentino (di Sciacca) Nino Di Matteo, il quale è riuscito proprio all’ultimo momento a sciogliere i nodi sulla sua presenza a Montemaggiore Belsito. Per il portacolori della scuderia RO Racing Cianciana (AG) e per la sua Gloria C8F Evo Suzuki iscritta in classe E2SS 1600 si tratterà di un probante banco di prova, in vista di futuri impegni in slalom. Importante gara test pure per il termitano Ninni Rotolo, annunciato tra i protagonisti più attesi al volante della sua rinnovata Osella PA 21 JrB Suzuki Hayabusa 1600 con i colori della Cst Sport, mentre l’avolese Sebastiano Turrisi proverà ad inserirsi quanto più possibile in alto in classifica nell’abitacolo della sua Elia Avrio ST09 Suzuki di classe E2SC 1400.
Si preannuncia al cardiopalma la sfida sportiva per la supremazia nel gruppo Speciale, tra i messinesi Alfonso Belladonna (opera ad Ucria, su Fiat Uno Turbo i.e., per la Nebrosport), Alfredo (di Novara di Sicilia) ed Angelica Giamboi (la campionessa regionale in carica vive a Terme Vigliatore), entrambi con le Fiat X1/9. Saranno invece cinque le Autostoriche al via con, tra le più ammirate, la Renault 5 GT Turbo di Giorgio Scimeca, l’Opel Kadett Gsi 16v di Carmelo Zafonti (Island Motorsport) e la Fiat 128 Rally dell’altro palermitano Pietro Catalano (per la Armanno Corse).

Grandissima emozione, tra i numerosissimi presenti alle operazioni preliminari, per Alessandro Di Francesca, il ventiseienne imprenditore locale al debutto in una competizione automobilistica al volante della sua Renault Clio Williams di gruppo Racing Start Plus con i comandi opportunamente adattati, ad un anno esatto di distanza dall’infortunio sul lavoro che lo privò dell’uso della gamba destra.
Il percorso di gara del 1° Slalom Città di Montemaggiore Belsito, della lunghezza di 2,800 km (nei giorni scorsi sottoposto a “maquillage”, con la stesura, in alcuni tratti, di un nuovo tappetino di asfalto), è articolato lungo la strada provinciale n.7 “Montemaggiore Belsito-Alia”, dal km 10+000 al km 12+800. Lo start è ubicato nella parte finale di via Maria degli Angeli, alla periferia del paese, nei pressi dell’intersezione con la via Lucio Drago, arteria dove sarà posizionato il paddock. Saranno 12 le postazioni di rallentamento con birilli, mentre il parco chiuso è stato individuato 200 metri dopo la linea d’arrivo.
La chiusura al transito veicolare dell’arteria interessata alla gara scatterà alle 7.30, la ricognizione, come detto, verrà autorizzata dal direttore di gara Guido Omodei per le 9.00 in punto. La premiazione di tutti i protagonisti è infine in programma ad apertura del parco chiuso, nuovamente in piazza Roma, “cuore” di Montemaggiore Belsito.

Cerca un Calendario in Archivio