Scuderie

Che bottino per Funny Team sui Colli Euganei

Poker di vittorie in classe grazie a Zandonà, Giantin, Quintarelli e Dal Ben mentre Grobberio, secondo, sfiora il successo e la Serafin fa sua la classifica in rosa.
Funny Team 22 Settembre 2022

Abano Terme (PD) – La gara di casa è un appuntamento al quale non si può mai rinunciare e già l’essere presenti è, da sempre, motivo di forte orgoglio ma quanto dimostrato sul campo da Funny Team al recente Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, conferma la scuderia di Abano Terme come una delle realtà più belle del motorsport locale.

Sei erano i portacolori al via dell’appuntamento valevole per il Campionato Italiano Slalom, per il Trofeo d’Italia Slalom, in zona nord, e per il Trofeo Veneto Trentino + e tutti hanno risposto presente a suon di risultati, a partire da un Enrico Zandonà che ha portato la sua Wolf GB08 Thunder al sesto posto assoluto, secondo di gruppo E2SS e primo in classe E2SS1150.

Il pilota di Verona, in crisi di motore, è riuscito a massimizzare il potenziale a disposizione, incamerando punti utili per un CIS che lo vede ora al sesto posto nella provvisoria di gruppo.

Soddisfazioni arrivate anche in gruppo SS dove Antonio Giantin, secondo al volante della sua Opel Corsa GSI, ha preceduto il compagno di colori Franco Quintarelli, terzo su Fiat 127.

Nonostante un problema tecnico il pilota di Padova è risultato il numero uno in classe S5, imitato da quello di Negrar che ha fatto sua la S3, all’ennesimo successo di un 2022 notevole.

Per il patavino punti utili per la massima serie tricolore, nonostante sia ancora lontano dalle posizioni che contano mentre per lo scaligero si preannuncia un finale di stagione ad alto tasso di adrenalina, attualmente terzo nell’italiano ma in piena lizza anche per il podio di TVT+.

Passando alle vetture derivate dalla serie ad emergere è stato il segretario della compagine di casa, Nicola Dal Ben, autore di una prestazione solida e consistente, in grado di fruttargli la vittoria nella generale del produzione ed in classe N1600, alla guida di una Citroen Saxo.

Un 2022 transitorio per il pilota di Cadoneghe, già proiettato ad un nuovo anno ad alto livello anche se il CIS gli strizza l’occhio, vedendolo ora a ridosso del treno di testa del gruppo N.

Vittoria sfumata, per un soffio, quella in classe N1400 con un Jacopo Grobberio che, alla guida di una Peugeot 106 Rallye gruppo N, ha faticato parecchio, come da tradizione, ad Este.

Il pilota di Verona, in bagarre fino all’ultimo con Ratschiller, ha sofferto tra birillate troppo strette, a sua detta, ritenendosi comunque soddisfatto per aver lottato fino all’ultimo centimetro ed incamerando una buona dose di punti che lo mette in scia alla top ten griffata CIS.

Dulcis in fundo l’ennesimo sorriso di una Domenica da incorniciare è stato dipinto sul volto di Elisa Serafin, vincitrice del femminile e sul terzo gradino tra le millesei Racing Start Plus.

Per la pilota di Chiarano, all’esordio assoluto in uno slalom in salita, un ottimo piazzamento che, a sole tre gare dal termine dell’italiano, la vede a soli due punti e mezzo dalla vetta in rosa.

Ciliegina sulla torta la quarta piazza nella classifica riservata alle scuderie.

“È stata una Domenica incredibile per noi” – racconta Flavio Zoccarato (presidente Funny Team) – “perchè tutti i nostri sei portacolori sono andati a podio e, quando il risultato peggiore è un terzo di classe, non possiamo che esserne orgogliosi, specialmente per il fatto di aver vinto tanto a casa nostra. Ci tenevamo a fare bene qui e ci siamo riusciti. Tra piloti affermati, tra le porte, e nuove leve direi che abbiamo davanti a noi un finale di stagione più che promettente.”

Gare Effettuate

Cerca un Calendario in Archivio