Slalom

A Castiglione il 15° Slalom Città Internazionale dei Marmi

Quarta affermazione di Castiglione, ma il record resiste

Salvatore Morselli 2 Settembre 2018

Giuseppe Castiglione vince per la quarta volta di seguito alla 15esima edizione dello Slalom automobilistico “Città Internazionale dei Marmi – Custonaci”, valevole per la Coppa Aci sport ed il campionato regionale slalom.  Sui 2500 metri del percorso che presentava dodici barriere di rallentamento, il pilota di Buseto Palizzolo, in gara su Radical SR4 1600, ha chiuso in 107,32. Unico cruccio, non aver battuto, causa abbattimento di un birillo nella terza manche, il record della gara (105,73) che resta di Alberto Santoro stabilito nel 2012. Castiglione (che vince anche il gruppo E2SC) ha staccato il compaesano Antonio Virgilio, pure su Radical Sr4, di 3,85. Ottìmo terzo posto per il mazarese Girolamo Ingardia (gruppo E2SS) su Formula Ghipard (112,45), ottenuto nella terza manche scavalcando ben due avversari.

Antonino Virgilio

Non riesce a salire sul podio il pacecoto Michele Poma, Radical Prosport (112,57), mentre al quinto posto si piazza il trapanese Andrea Foderà su Formula Gloria (115,11), sesto il presidente della scuderia Trapani Corse, Nicolò Incammisa su Radical Sr4 (115,18), settimo l’alcamese Claudio Bologna su Formula Gloria (115,23), settimo), ottavo il trapanese Fabio Peraino su Radical Prosport (119,04), nono il saccense Antonio Di Matteo su Formula Gloria (119,05) e decimo il busetano Andrea Raiti su Osella PA21S Honda (119,98). Nelle gruppo autostoriche affermazione di Giovanni Campo su Fiat 600 Abarth in 140.53, nelle attività di base duello all’ultimo secondo con affermazione di Giovanni Irato su FiatX1/9, nella bicilindriche Gaspare Piazza (134,75) nel gruppo E1 Italia vince Domenico Gangemi su Fiat 127 Sport in 125,78, nel gruppo Prototipi slalom Manuel D’Antoni su Fiat 500 Maxi Suzuki, nel gruppo N Ignazio Bonavires, su Peugeot 106 R in 130,42, nel gruppo speciale slalom Giuseppe Virgilio su Fiat 126 (131,29), nel gruppo A Salvatore Burgio su Peugeot 106 R 8 (132,38), nel gruppo Racing Start Salvatore Giacalone su Peugeot 106 R (138,06), Racing Start Plus Tilotta Antonino su Citroen Saxo (136,83). Infine la Coppa Dame è andata a Martina Raiti, ventinovesima assoluta su 101 partenti, su Osella PA21 Junior Honda 1600