13° Slalom Favale - Castello

Campionati e campioni alla vigilia dello Slalom Favale-Castello

Emanuele Schillace, su Radical SR4 Suzuki, davanti a tutti in entrambe le classifiche di campionato. Nell'assoluta, seconda piazza per Salvatore Venanzio, anche lui su Radical SR4 Suzuki; terzo il campionissimo Fabio Emanuele al volante della sua Osella PA 9/90 Alfa Romeo.
AciSport 14 Luglio 2021

A poche ore dalla chiusura delle iscrizioni allo Slalom Favale-Castello – lo stop questa sera alle ore 22 – che, dopo sette anni, riporta in Liguria i birilli tricolore, i tanti campioni e i piloti in corsa per le posizioni alte delle classifiche di campionato “studiano” la situazione e fanno i conti prima del via dello slalom che, in virtù del coefficiente 1,5 attribuito ai punteggi conquistati al termine delle tre manches, potrebbe dare una prima svolta alla stagione. Il siciliano Emanuele Schillace si presenta ai nastri di partenza sul gradino più alto della classifica del Campionato Italiano Assoluto Slalom con un bottino di 54 punti conquistati, al volante della sua Radical SR4 Suzuki, vincendo lo Slalom Rocca Novara di Sicilia, concedendo il bis nello Slalom Agro Ericino e arrivando secondo sia allo Slalom Città di Campobasso e sia al recente Slalom dei Trulli. Un passo di marcia che lo pone anche al comando della classifica del Campionato Italiano Slalom, quello i cui punteggi sono legati ai piazzamenti nelle classifiche di Gruppo e Classe. Con 40 punti lo insegue Salvatore Venanzio, il Campione Italiano Assoluto Slalom in carica, che, fino a questo punto della stagione, ha vinto “solo” lo Slalom Città di Campobasso e collezionato discreti piazzamenti utili a tenerlo in piena corsa, su Radical SR4 Suzuki, per la riconquista del titolo che resta l’obiettivo finale. Lotta serrata per il momentaneo terzo gradino del podio che vede tre piloti, separati da quattro punti, contendersi la posizione.

Ad avere la meglio è il molisano Fabio Emanuele che, forte di suo e della straordinaria esperienza maturata in una carriera impreziosita da sei titoli di campione italiano della specialità, piazza la sua Osella PA 9/90 Alfa Romeo a quota 36, una lunghezza davanti al giovane siciliano Michele Puglisi, il vincitore dello Slalom dei Trulli, su Radical SR4 Suzuki. Quinta posizione, con 32 punti, per il quattro volte Campione Italiano Slalom Luigi Vinaccia su Osella PA 9/90 Honda. Se la corsa al titolo assoluto è serrata, quella per la conquista della fascia di Campione Italiano Slalom è serratissima. Dietro a Emanuele Shillace e ai sui 25 punti, infatti, quattro piloti “sgomitano” sul filo dei decimali per i posti che contano sul podio. Il funambolico Agostino Fallara è secondo con 23,5 punti raccolti al volante della sua Fiat 127 Gruppo Speciale Salom; Ignazio Bonavires, il campione uscente, e Giovanni Greco, si dividono la terza piazza con 21,5 punti a testa, il primo su Peugeot 106 Rallye Gruppo N, il secondo su Fiat 500 Bicilindrica. A una sola lunghezza li insegue Alessandro Tortora al volante di una Renault Clio RS Gruppo N. Lo stesso gruppo in cui corre Domenico Murino, attuale leader della classifica Under 23, su Peugeot 106 Rallye. A guidare le danze tra le “pilotesse” ci pensa Jessica Scarafone su Citroën AX E1 Italia. Per lei, domenica al via dello Slalom Favale-Castello, otto punti in classifica, quattro davanti alla seconda, e tanta voglia di dare uno strappo per allungare.

Cerca un Calendario in Archivio