8° Slalom Città di Bolca

Tripletta di Zandonà allo 8° Slalom Città di Bolca valevole per il Campionato Italiano

Enrico Zandonà su Reynard 883 vince per la terza volta consecutiva lo slalom Città di Bolca; alle sue spalle si piazzano Fabio Emaneuele e Salvatore Venanzio in lizza per il titolo tricolore.
AciSport 27 Settembre 2015

In una fredda domenica di autunno, A Enrico Zandonà è basta la prima manche per vincere lo slalom Città di Bolca, penultimo appuntamento valido per il Campionato Italiano Slalom, e siglare, per la terza volta consecutiva l’albo d’oro della gara. Con il tempo di 2’46” e 37 centesimi, pari a 166,37 punti, il pilota di casa al volante della sua Reynard 883, una delle tre Formula in gara a Bolca, si mette in testa alla classifica dopo i primi 3700 metri tra i birilli e lì resta fino alla fine della giornata. A provare a “buttarlo” giù dal podio ci provano in tanti. Primi tra tutti Fabio Emanuele e Salvatore Venanzio che in Veneto si giocano una gran fetta della torta che vale il tricolore. Ad avere la meglio è il pilota molisano che, al termine di una gara in crescendo a bordo della sua fida Osella PA 9/90, conclude le sue fatiche su un percorso tanto veloce quanto impegnativo al termine delle quali paga al vincitore poco meno di una manciata di centesimi. Dietro di lui, a soli 34 centesimi, sale sul gradino più basso del podio Salvatore Venanzio che dopo una prima manche da dimenticare nella quale fa segnare con la sua Radical SR4 90 punti di penalizzazione, ritrova il passo del campione e chiude in crescendo. Stefano Repetto, su Fiat 500, Manganiello e Marco Tombolato, entrambi vincitori del loro gruppo: il primo tra i Prototipi su Fiat 126; il secondo tra le Monoposto su Bonini motorizzata Honda.

Gare Effettuate

Cerca un Calendario in Archivio