Piloti

Giulio Rubini, positivo, è secondo allo Slalom di Este

Il pilota di casa, all'esordio sulla Renault Clio RS Cup, chiude raggiante, nonostante la pioggia, per aver incrementato il proprio bagaglio di esperienza sul bagnato.

Ufficio Stampa 24 Settembre 2019

Este (PD) – Era chiaro, sin dalla vigilia, che per un pilota di rally, quale è Giulio Rubini, non sarebbe stata una sfida facile, quella di affrontare i protagonisti del Campionato Italiano Slalom, alla guida di una vettura a lui inedita, la Renault Clio RS Cup del team Julli, in un contesto di elevata pressione come è quello della gara di casa.

Aggiungendo a questo il fattore pioggia, caduta sul tracciato a partire dalla prima manche, ci si rende presto conto come il secondo posto ottenuto, in classe E1-2000, alla settima edizione dello Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, è da considerarsi un risultato più che positivo.

Il pilota casalingo, sceso in campo per i colori della scuderia Monselice Corse, ha faticato a trovare il giusto affiatamento con la trazione anteriore francese, complice il fondo viscido che rendeva difficoltoso scaricare a terra i tanti cavalli messi a disposizione dal propulsore.

Nonostante tutto l’appuntamento di fronte al pubblico amico regala emozioni che non si possono provare in altri ambiti, gratificando gli sforzi dei partners locali che lo hanno sostenuto.

“È andata bene anche questa volta dai” – racconta Rubini – “e seppure il meteo ci abbia penalizzato parecchio abbiamo portato a casa un buon risultato, in casa. Un particolare ringraziamento lo voglio fare a Sandro Broggio e a tutta la Hornet Corse. Grazie al loro lavoro possiamo avere la nostra gara di casa. In provincia di Padova non esiste nessun altro evento così prestigioso come lo Slalom dei Colli Euganei. Quest’anno la gara è stata seguita molto anche a livello mediatico, ho visto persino un servizio sul telegiornale. Bravi tutti, avanti così.”

Si partiva Domenica mattina ed archiviata la sessione di prove ufficiali, unica a disputarsi su fondo asciutto con Rubini autore della terza prestazione in gruppo E1-Italia, si iniziava a fare sul serio: nella prima tornata, scattata assieme all’arrivo della pioggia, il pilota di Este chiudeva al terzo posto di gruppo e secondo di classe, con percorso netto, ed alcuni jolly giocati.

Nonostante le modifiche apportate alla vettura, di assetto e di gomme, Rubini faticava a prendere confidenza sulla seconda tornata mentre sull’ultima, grazie al progressivo migliorare del fondo, siglava la seconda piazza, unico a non abbattere nessuna porta.

“A dire il vero credevo che questa vettura fosse più adatta” – sottolineaRubini – “ed invece mi sono reso conto che facevamo troppa fatica a scaricare a terra tutta la potenza. Poco meno di trecento cavalli da far sfogare sul bagnato è un bel problema. Fosse stato asciutto, sicuramente, avrei fatto meno fatica. Questa Clio è un’auto più da salita. Quando apre di motore fa impressione. Diciamo che sono comunque soddisfatto perchè questa esperienza mi sarà molto utile per il futuro. Scappando spesso ho avuto la possibilità di aumentare la sensibilità di guida sul bagnato. Tutto questo mi tornerà utile, tra un paio di settimane, quando andremo al Rally del Sebino con una Renault Clio Super 1600, sempre del team Julli. Grazie di cuore a tutti, alla squadra, ai partners che mi hanno sostenuto, alla mia famiglia ed ai tanti amici che mi sono stati vicino. Un’altra bella esperienza ma ora pensiamo al prossimo Sebino.”

7° Slalom Dei Colli Euganei Città di Este

Cerca un Calendario in Archivio