Fabio Emanuele vince il 12° Slalom Città di Santopadre

Al termine di una gara bella e spettacolare, il pilota molisano sigla la vittoria della dodicesima edizione dello slalom Città di Santopadre, quinto appuntamento valido per il Campionato Italiano Slalom 2015.
AciSport 9 Agosto 2015

Fabio Emanuele, su Osella PA9/90, è il vincitore della dodicesima edizione dello slalom Città di Santopadre, quinto appuntamento valido per il Campionato Italiano Slalom 2015. Il campione molisano che qui aveva già vinto nel 2010 si è imposto al termine di una gara bellissima e incerta fino alla fine. Partito subito forte ma ritardato da un birillo abbattuto nella prima manche, Emanuele trova il consueto passo nella seconda salita che affronta con gomme nuove e regolazioni che gli consentono di balzare al provvisorio comando della classifica. Ad insidiarne il primato una nutrita schiera di concorrenti. Primo tra tutti Salvatore Venanzio che torna da Santopdre con un terzo posto che, per come è maturato, non può che stargli stretto. Il campione campano che su questa strada ha vinto nelle ultime due edizioni, sempre su Radical SR4, deve infatti accontentarsi del tempo fatto segnare al termine della prima salita lungo i 3400 metri del percorso di gara. Nella seconda segna un tempo che gli varrebbe il secondo posto finale ma si porta dietro ben quaranta punti di penalizzazioni; nella terza taglia il traguardo di Santopadre con il miglior tempo di gara, quello che gli varrebbe la vittoria, e attende che i commissari comunichino le penalizzazioni lungo il percorso: un birillo che vale dieci punti manda in fumo i suoi legittimi sogni di gloria e rende il suo volto più scuro del cielo sul piccolo paesino sulle colline laziali. Tra un Emanuele che esulta e un Venanzio che mastica amaro, seconda piazza per un regolarissimo Alberto Santoro autore di una gara senza sbavature ed in crescendo al volante della sua Radical SR4. A meno di trenta centesimi dal podio conclude Andrea Currenti su Radical Pro Sport davanti a Domenico Polizzi su Elia Avrio motorizzata Suzuki. Immediatamente alle spalle del pilota siciliano, primo tra le E2M, si classifica Daniele Scaccia al volante di una Formula Gloria. Vittoria di gruppo per Francesco Lombardo, primo tra i prototipi su Spoto Suzuki, Antonino Esposito, primo tra le vetture slalom su Renault Clio Gtt; Gianluca Fiorella su Fiat Uno Turbo e Antonino Aprea su Peugeot 106 sono, rispettivamente, i più veloci tra le Gruppo A e le Gruppo N. Pierluigi Bono con la sua Fiat 500 vince tra le bicilindriche.
Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Slalom è il 6 settembre, in Sicilia, data in cui si correrà lo slalom dell’Agro Ericino.

Gare Effettuate

Cerca un Calendario in Archivio