17° Slalom Monte Condrò

Fabio Emanuele il più veloce di tutti nella ricognizione dello Slalom Monte Condrò

Il campione molisano, su Osella PA 9/90 Alfa Romeo, sigla il miglior tempo al termine della salita di ricognizione dello slalom calabrese che chiude il sipario sul campionato italiano della specialità. Secondo tempo per Salvatore Venanzio su Radical seguito da Luigi Vinaccia. Quarti e quinti Schillace e Castiglione.
AciSport 14 Ottobre 2018

In una pallida domenica di sole, sotto un cielo grigio e a tratti minaccioso che non ha però smorzato gli entusiasmi del numeroso pubblico lungo il percorso di gara, si è da poco conclusa la manche di ricognizione dei 2520 contro il cronometro dello Slalom Monte Condrò, ottava e ultima prova del Campionato Italiano Slalom di scena in Calabria. Con il tempo di 1’54” e settantanove centesimi, il più veloce è Fabio Emanuele, vincitore della passata edizione, su Osella PA 9/90 Alfa Romeo. A undici centesimi dal campione molisano si piazza il campano Salvatore Venanzio, al via su Radical SR4 Suzuki. Luigi Vinaccia, su Osella PA 9/90 Honda sigla il terzo tempo a 1” e ventiquattro centesimi da Emanuele. Corrono con lo stesso passo i siciliani Emanuele Schillace e Giuseppe Castiglione, entrambi su Radical SR4, separati da una manciata di centesimi quasi per volersi studiare da vicino prima della gara. Conclusa la ricognizione, infatti, sarà gara vera con il via del primo dei tre passaggi che, oltre ad un vincitore di giornata, consegneranno agli albi e alle cronache il nome del Campione Italiano Slalom 2018.

Gare Effettuate

Cerca un Calendario in Archivio