27° Slalom Lugagnano - Vernasca

A Saverio Miglionico la Lugagnano-Vernasca quinta gara del CIS 2017

Il pilota lucano, su Radical SR4, vince, dominandola, la gara piacentina valevole per il Campionato Italiano Slalom su cui mette una seria ipoteca. Seconda piazza per il giovane campione siciliano Giuseppe Castiglione, anche lui su Radical SR4. Terzo gradino del podio sotto i cieli emiliano per Luigi Sambuco in gara su Rebo Alfa Romeo.
AciSport 24 Luglio 2017

In una calda e assolata domenica d’estate, Saverio Miglionico vince, dominando, la Lugagnano-Vernasca, quinto appuntamento valido per il Campionato Italiano Slalom 2017. Il giovane pilota lucano sale sul gradino più alto del podio allestito nella piazza della Vittoria di Vernasca, grazioso paesino adagiato sui colli piacentini, dopo aver siglato il miglior tempo in ognuna delle tre manches disputate lungo i quattro chilometri a cronometro ritmati da dodici postazioni di rallentamento. Partito subito forte nonostante qualche difficoltà sul fondo stradale non proprio agevole per la sua Radical SR4 e qualche spavento di troppo lungo il bellissimo e spettacolare percorso di gara, Miglionico chiude la comando la prima salita con 175,61 punti e si ripete, migliorandosi, piazzando al termine del secondo passaggio di gara il tempo di 2’53” e 03 centesimi sufficiente a garantirgli una meritata vittoria. La quarta in un Campionato Italiano Slalom che lo vedeva al via della gara emiliana come seconda forza e che, dopo questa giornata, lo accredita come il più probabili pretendenti al titolo di campione. A provare a contenere uno straripante Miglionico ci ha provato Giuseppe Castiglione, campione siciliano su Radical SR4 al via con i gradi del leader i campionato, con una gara in cui ha messo tutto il suo giovane talento che nulla ha potuto contro un Miglionico in stato di grazia. Per lui tre salite e altrettanti secondi posti per trovarsi, alla fine, secondo a 2” e 22 centesimi dal vincitore con il tempo staccato dopo la seconda manche: una sfilza di due che, meglio di mille parole, stanno ad indicare che oggi di più proprio non si poteva fare. Lo stesso che deve aver pensato Luigi Sambuco che, al volante della sua Rebo Alfa Romeo, sale sul gradino più basso del podio con il tempo di 2’58” e 25 centesimi colto dopo i primi quattro chilometri di gara e lì resta fino alla fine pur con qualche recriminazione che non avrebbe di molto spostato le cose. Ai piedi del podio si ferma il Campione Italiano Slalom in carica, il campano Salvatore Venanzio protagonista dell’ennesima giornata storta in una stagione condizionata, in negativo, da problemi assetto alla sua Radical SR4 che non gli consentono di lottare per le posizioni di vertice che naturalmente gli competono. Quinta posizione per Davide Piotti su Osella PA 8/9, il primo tra i 92 concorrenti al via a concludere le sue fatiche agonistiche sopra il muro dei 180 punti con il tempo di 3’ e 94 centesimi fatto registrare al termine della prima salita. Paolo Cornelli, al volante di una spettacolare Gloria C8 Evo è sesto assolto, primo tra le vetture del Gruppo E2 SS davanti alla Gloria di Alessandro Zanoni, settimo. Severino Gallini è settimo su Radical SR4 e precede sul traguardo Maicol Giocomotti che con la sua Kartcross motorizzata Suzuzuki si aggiudica la vittoria tra le vetture del Gruppo VST. Completa la top ten della classifica assoluta della Lugagnano-Vernasca Marco Tessari, primo tra le E2 SH su Fiat 500 motorizzata Suzuki. Negli altri gruppi al via, in Gruppo E1 successo per Filippo Gennari su Renault Clio, quattordicesimo assoluto, davanti alla Lancia Delta Evo Proto di Franco Giacomazzi. Meno di un secondo passa per la vittoria di Gruppo A tra Andrea Galeazzi, primo su Citroën C2, e Simone Broggio, secondo su Opel Corsa, e ventesimo assoluto prima di Cristian Grimaldi, il vincitore del Gruppo S, su Renault 5 Gt. Gianluigi Zilocchi, al volante di una Renault Clio, porta a casa la vittoria di Gruppo N precedendo Pietro Tronconi, vincitore in solitaria tra i prototipi con una Fiat 500 Kawasaki. Tra le vetture Racing Start, successo per la Mini Cooper portata in gara da Gianluca Covini.
Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Slalom è fissato per il 9 e 10 settembre, il fine settimana in cui, in Puglia, si correrà la Coppa dei Trulli-Monopoli.

Gare Effettuate

Cerca un Calendario in Archivio