1° Autoslalom Città di Ucria  

Sfiorata quota 100 al 1° Autoslalom Città di Ucria

Straordinaria risposta da parte dei migliori specialisti isolani alla sfida automobilistica tra i birilli in programma domenica nel paesino abbarbicato sui Monti Nebrodi del Messinese, valevole quale 4a tappa per lo Challenge Palikè ed il Prix ‘Serena Casubolo’ e promossa sul territorio da Team Palikè Palermo, Nebrosport, appassionati locali e Comune di Ucria. Almeno quattro i piloti in grado di contendersi il successo finale: Arresta, Catanzaro, Di Matteo (Gloria) e Polizzi (Elia Avrio). Ben 14 le vetture Sport al via, lotta accesa pure tra le Lady, con Miuccio, Gammeri, Di Dio e Pappalardo. Quattro i piloti locali, attesa per il rientro nelle gare per il catanese Benenati e il messinese Giunta, sono invece 5 gli Under 23. Curiosità per la Legends Cars di Catalano in veste di “apripista”
Flavio Lipani 1 Settembre 2022

Ucria – Sono 99 gli iscritti alla prima edizione dell’Autoslalom Città di Ucria, 4a prova stagionale di Challenge Palikè e Prix “Serena Casubolo”, a calendario AciSport, in programma sabato 3 settembre (con le rituali operazioni preliminari per vetture e piloti, immerse nel ‘cuore pulsante’ del ridente paesino incastonato nell’oasi naturalistica del Parco dei Nebrodi, nel Messinese) e domenica 4 settembre, quando si alzerà il sipario sulla duplice manche cronometrata atta a premiare i vincitori, tra Assoluta, gruppo e classe, con direzione di gara affidata al trevigiano Stefano Torcellan.
Un risultato di straordinaria efficacia promozionale per una kermesse al debutto nel panorama regionale della specialità, ospite in uno scenario naturalistico unico e che certamente richiamerà ad Ucria nel weekend di gara migliaia di appassionati di motori da tutto il circondario. Non a caso, le strutture ricettive dell’hinterland hanno fatto registrare il “tutto esaurito” già diverse settimane. Grande soddisfazione è stata espressa dai promotori dello Slalom Città di Ucria, il Team Palikè Palermo, la Scuderia Nebrosport di Sant’Angelo di Brolo ed il gruppo di appassionati locali coordinato dal pilota Alfonso Belladonna, anche lui tra i protagonisti della competizione di casa sulla sua Fiat Uno Turbo i.e. di classe S7. Ovviamente in prima fila pure e soprattutto il Comune di Ucria, con in testa il sindaco Enzo Crisà, tra i primi a credere nelle potenzialità promozionali dello slalom ed il nutrito gruppo di aziende sponsor della manifestazione.

Saranno addirittura 14 le vetture Sport al via. Almeno quattro i piloti in grado di contendersi, domenica, la vittoria assoluta. Lanciatissimo, dopo il successo di pochi giorni fa a Salice, il quinto della stagione, è il mazarese Totò Arresta che sul veloce e guidato percorso ucriese avrà come di consueto a disposizione la sua Gloria B5 Evo Suzuki preparata nella factory della Ingardia Corse, ma iscritta dalla Scuderia Armanno Corse Palermo. A tirare in modo metaforico lo “sgambetto” al compagno di colori ci proverà l’emergente agrigentino di Sciacca Salvatore Catanzaro (vincitore, quest’anno, al Valle dello Jato), il quale tenterà l’assalto in vetta al volante della sua Gloria B5 Evo Suzuki, anch’essa nella classe E2SS 1150.
Ha scelto proprio Ucria per il suo atteso ritorno alle competizioni, dopo un paio di stagioni sabbatiche, il veloce catanese (di Adrano) Mimmo Polizzi, il quale dovrà assai presto scrollarsi di dosso la “ruggine”, a causa della prolungata assenza e portare in alto la Elia Avrio ST09 Suzuki schierata dalla Catania Corse in E2SC 1000. “Corro ad Ucria – rivela Mimmo Polizzi – con lo scopo di testare alcune modifiche tecniche apportate sulla biposto da parte della stessa famiglia Elia. Spero, per una volta, di essere accompagnato dalla fortuna. Vinca il migliore!”. Tra gli altri pretendenti all’assoluta, occhio all’altro saccense Nino Di Matteo, esperto ed abituale protagonista del Campionato italiano Slalom, alla ricerca di conferme, sui monti Nebrodi, nell’abitacolo sua della Gloria C8F Evo Suzuki iscritta dalla Scuderia RO Racing Cianciana (AG), in vista del prossimo appuntamento tricolore di Torregrotta.
Davvero numeroso il “roster” dei cosiddetti outsider. Da Nicolò Incammisa (Radical SR4 Suzuki, Trapani Corse), a Silvio Fiore (Formula Fire Suzuki), da Salvatore e Giuseppe Bellini (padre e figlio, sulle Radical Prosport e SR4 Suzuki), a Santi Leo (Radical SR4 Suzuki), da Antonino Mazzeo (Gloria C8 Yamaha) a Sergio Bertolami (su BRC Suzuki Hayabusa), dal catanese Di Mauro (Radical SR4 Suzuki) ai siracusani Giangrande (Elia Avrio ST09 Suzuki) e Bosco (Palama Suzuki).

Tra le curiosità del 1° Slalom Città di Ucria, la presenza, in veste di “apripista”, con il numero 01, della inedita e potente Legends Cars (si tratta di una vettura replica di leggendarie auto degli anni Trenta e Quaranta del secolo scorso, progettate da specialisti della serie statunitense Nascar ed equipaggiate con un propulsore di derivazione motociclistica Yamaha MT, da 900 c.c.), condotta dal palermitano Gianfranco Catalano, quasi al debutto in Sicilia.
Alquanto nutrita anche la “quota rosa”, con la partecipazione della messinese Jessica Miuccio (attuale leader nella classifica Dame dello Challenge Palikè), su Renault Clio Rs della Ro Racing, della catanese (di Bronte) Alice Gammeri (Renault Clio Williams, Puntese Corse), avversarie in N2000, dell’altra etnea Rossella Pappalardo (su Fiat 500F nella classe S1, Puntese Corse) e dell’altra peloritana (vive a Novara di Sicilia) Katia Di Dio, con la Fiat 127 Sport, nel gruppo Speciale. Quattro i piloti locali (Belladonna, Gullotti, Pinzone e Cugno), mentre gli Under 23 annoverano l’adesione dell’intera famiglia Radici (Luca, Giuseppe e Michele), insieme al catanese Caggegi ed alla citata Rossella Pappalardo.
Attesa alle stelle per il rientro, dopo alcuni anni, ancora e sempre ad Ucria, del catanese Giacomo Benenati (campione italiano assoluto Slalom 2009, su Renault Clio Rs Ragnotti, Europa Corse) e del messinese Salvatore Giunta (vive a Villafranca Tirrena, con la Fiat 126 Max Suzuki “Batman”), mentre a darsi battaglia in classe S7 saranno il già citato Belladonna ed i nebroidei Biagio Meli (Fiat Uno Turbo i.e.), Luca Ferro, Santino ed Andrea Adamo (Renault 5 GT Turbo). Il brontese Marco Gammeri ed il giarrese Giuseppe Messina lotteranno, con le rispettive Renault Clio Rs e Cup, per il successo in classe E1 Italia 2000. Da seguire, infine, la prestazione del preparatore di Novara di Sicilia Michele Ferrara, il quale non ha voluto mancare all’appuntamento con la nuova gara di casa al volante della Peugeot 106 Gti 16v della Nebrosport.

Le operazioni preliminari del 1° Autoslalom Città di Ucria sono previste, sabato 3 settembre, al Centro accrediti allestito nei locali Comunali di via Acquaperduta, dalle 15.00 alle 19.00 e, per le vetture, dalle 15.15 alle 19.30, tra via Acquaperduta e la centrale piazza Castello, dove insiste la Casa comunale, i cui locali ospiteranno inoltre la Direzione di gara e la Sala stampa. La competizione automobilistica vera e propria, come detto, scatterà alle 9.00 di domenica 4 settembre con la ricognizione (e le successive due manche cronometrate), lungo il selettivo tracciato da 2,990 km ricavato lungo la strada statale 116, che conduce sino a Floresta (dal km 33+500 al km 30+510). Undici le postazioni di rallentamento con i birilli per i concorrenti. Il percorso sarà inibito al regolare transito veicolare alle 7.30. La premiazione conclusiva, sarà ospite, ad apertura di parco chiuso, in piazza Padre Bernardino.
Anche allo Slalom di Ucria proseguirà il rapporto di collaborazione con il network specializzato Strade ’89 Sport & Comunicazione, che si occuperà di amplificare ulteriormente l’offerta promozionale per lo Challenge 2022, attraverso servizi filmati e fotografici sulle singole prove in calendario, successivamente confezionati ed inviati alle principali testate e televisioni regionali nonché “postate” sui principali social media. Tramite l’app Sportity sarà inoltre possibile ricevere informazioni in tempo reale tratte dall’albo di gara e su tutto ciò che riguarda la kermesse.

Cerca un Calendario in Archivio