Sabato, a San Piero Patti, cerimonia di premiazione per il “Tris” dei Nebrodi 2023

La serie regionale dedicata agli Slalom automobilistici, che per la sua prima edizione ha fatto tappa nei comuni messinesi di San Piero Patti, Librizzi ed Ucria, ha laureato quale neo campione lo specialista Alfonso Belladonna (Fiat Uno Turbo i.e.). L’alfiere della Scuderia Nebrosport ha prevalso con la discriminante su Giuseppe Messina (Peugeot 106); a podio Giuseppe Bellini (Radical). La consegna dei riconoscimenti, alla quale presenzieranno i sindaci di San Piero Patti (Marchello), Librizzi (Di Blasi) e Ucria (Crisà), nell’ambito dello ‘Schiticchio d’autunno’, weekend di festa, a San Piero Patti, tra cortei medievali, giocolieri e giochi di strada, ‘street food’ nebroideo e degustazioni, musica e tanto altro. Il Tris è stato promosso da New Sicilia Promotion, Ucria Racing e Asd Librizzi
Flavio Lipani 9 Novembre 2023

San Piero Patti – Sarà la splendida cornice del cinquecentesco Convento dei “Carmelitani Calzati” di San Piero Patti ad ospitare, sabato 11 novembre alle 18.30, l’attesissima cerimonia di premiazione del “Tris dei Nebrodi”, la neonata serie regionale dedicata agli Slalom automobilistici e riservata ai piloti residenti nel territorio di Messina, che quest’anno ha fatto tappa con altrettante animate sfide tra i birilli nei comuni di San Piero Patti, Librizzi ed Ucria. Ad essersi laureato campione 2023 è lo specialista Alfonso Belladonna (Fiat Uno), il quale ha prevalso (con la discriminante) sul giovane Giuseppe Messina (Peugeot). Sul terzo gradino del podio l’esperto Giuseppe Bellini (Radical).
Il ‘Tris dei Nebrodi’ 2023, capace di riscuotere immediati entusiastici consensi tra addetti ai lavori, appassionati di motori e tra gli stessi piloti, è stato concepito e promosso sul territorio da Filippo Ardiri (al timone della New Sicilia Promotion con base a San Piero Patti), Domenico Cugno (presidente della Ucria Racing) e Luciano Furnari (a sua volta portavoce dell’A.s.d. Librizzi), in costante simbiosi con il Team Palikè Palermo e la Misilmeri Racing, enti organizzatori, con la esperienza oramai da numerosi anni loro riconosciuta, delle sopracitate kermesse sui monti Nebrodi.

La consegna dei riconoscimenti, alla quale presenzieranno i tre sindaci di San Piero Patti (Cinzia Marchello, per gli onori di casa), Librizzi (Renato Di Blasi) ed Ucria (Enzo Crisà), i quali hanno voluto rimarcare con convinzione l’importanza del progetto sportivo, legato ad una promozione ancor più finalizzata del comprensorio dei monti Nebrodi, quanto mai ricco dal punto di vista storico, culturale, paesaggistico ed enogastronomico, premierà così con lode lo specialista ucriese Alfonso Belladonna. Il portacolori della Scuderia Nebrosport Sant’Angelo di Brolo (che fa capo al rallysta locale Carmelo Galipò) è stato autore, al volante della poderosa Fiat Uno Turbo a iniezione elettronica di gruppo Speciale S7 preparata nelle officine del brontese Biagio Meli, di una stagione esaltante, quanto mai ricca di soddisfazioni, al culmine della quale si è aggiudicato, appunto, il Tris dei Nebrodi (a cui si è aggiunta la vittoria nello Challenge degli Emiri, altra fortunata serie regionale rivolta agli Slalom auto, promossa a sua volta dalla Misilmeri Racing).
La cerimonia ospite sabato al Convento dei Carmelitani vedrà ovviamente altri protagonisti in veste di premiati nella graduatoria generale. A contrastare fino all’ultimo la leadership di Belladonna è stato Giuseppe Messina, pilota nativo di San Piero Patti, il quale ha conquistato 10 punti in ognuna delle tre prove in calendario con la sua 106 Rallye 1.400, per un totale di 30 punti, ex aequo con il vincitore. Messina si è però dovuto accontentare della seconda piazza finale, a causa della discriminante che ha consegnato il primato a Belladonna. A fregiarsi di un comunque brillante terzo posto è stato l’altro specialista Giuseppe Bellini (vive ed opera a Falcone), il quale ha colto 8 punti a San Piero Patti e 10 a Librizzi ed Ucria, marcando 28 punti totali con la sua Radical SR4 Suzuki schierata dalla Armanno Corse Palermo.

Giuseppe Messina 2° classificato (Peugeot 106 Rallye) – ph Maurizio Biondo

Scorrendo ancora la graduatoria assoluta troviamo, al quarto e quinto posto, rispettivamente l’altro specialista e veterano Alfredo Giamboi (originario di Novara di Sicilia), alla guida della fedele Fiat X1/9 Dallara con i colori RO Racing ed il kartista messinese Pietro Bartolotti, che si è messo in luce fino alla quinta piazza finale con una Fiat Cinquecento Yamaha. Entrambi hanno concluso a quota 27 punti. A completare la “top ten” per il Tris dei Nebrodi 2023 troviamo inoltre Angelo Candido (di San Piero Patti, sesto su Renault Clio Rs R3C, per la Nebrodi Racing) e Katia Di Dio (di Novara di Sicilia, settima, con la Fiat 127 Sport Giarre Corse, vincitrice della classifica Femminile nello Challenge degli Emiri), entrambi a 25 punti.
Ed ancora, Francesco Pirri (di Furnari, a sua volta ottavo alla guida di un’altra Fiat 127 Sport, per la RO Racing), l’ucriese Carmelo Cugno (nono, su Peugeot 106 Gti 16v, per la Nebrosport), ambedue con 24 punti; ed infine, chiude in decima posizione Gianfranco Starvagi, di San Piero Patti, che ha riposto in bacheca 22 punti dopo tre appuntamenti, su Peugeot 106 Gti 16v per la Nebrosport. Ai primi tre classificati assoluti (Belladonna, Messina e Bellini) verranno consegnati dagli organizzatori buoni acquisto e buoni spesa a tema, con importo che sarà svelato nell’occasione.

Giuseppe Bellini 3° classificato (Radical SR4 Suzuki) – ph. AciSport

Il Tris dei Nebrodi 2023 si è articolato su tre appuntamenti ospiti nel raggio di una manciata di chilometri in altrettanti comuni “incastonati” nello splendido e verde scenario del Parco dei monti Nebrodi, gli Slalom Città di San Piero Patti (disputato il 2 luglio scorso), Città di Librizzi (svolto il 16 luglio) e Città di Ucria (a sua volta in scena, il 10 settembre). Appuntamenti che sono già confermati ed inseriti nel calendario agonistico AciSport 2024 (il Città di San Piero Patti è stato ‘promosso’ con validità Coppa AciSport 5a zona, mentre al Città di Librizzi è stata assegnata la valenza per il Trofeo Nazionale Bicilindriche Slalom).
La cerimonia di premiazione del “Tris dei Nebrodi” 2023 è inserita nel contesto dello “Schiticchio d’autunno”, weekend di festa che animerà la centrale piazza Gorgone e le strade principali di San Piero Patti per due intere giornate, sabato 11 e domenica 12 novembre. La “due giorni” prevede la Rievocazione storica della venuta di Federico IV d’Aragona a San Piero Patti, ma anche degustazioni a tema. Sabato, alle 16.30, è prevista la Dama castellana (una partita a dama vivente su una scacchiera allestita in piazza Gorgone, con una quarantina di personaggi in rappresentanza dei vari quartieri), cui seguirà, alle 18.30, la premiazione del “Tris dei Nebrodi”. In serata la Festa medievale, con artisti e giocolieri di strada, a cura della Compagnia “Batarnù”. Domenica 12, alle 16.00, il Corteo storico per la venuta di Federico IV d’Aragona, con sfilata di personaggi in costumi d’epoca e la presenza degli sbandieratori di Motta Sant’Anastasia (CT).
Nel weekend “Schiticchio d’autunno” sarà inoltre importante lo spazio dedicato allo “street food” nebroideo ed alle degustazioni di prodotti tipici del territorio, con decine di stand enogastronomici e mercatini artigianali, tra musica, intrattenimento, giochi per bambini e visite guidate agli oleifici del comprensorio, dei monumenti e dei siti d’interesse storico del paese, a cura del Comune di San Piero Patti.

Cerca un Calendario in Archivio