Premiazioni

Natale e motori domenica a Misilmeri; premio per i campioni challenge Palikè

Salvatore Catanzaro, agrigentino di Sciacca, autentico “mattatore” della stagione con la Gloria B5 Evo Suzuki. Il portacolori dell’Armanno Corse si aggiudica la serie regionale Slalom (davanti al misilmerese Filippo Cerniglia ed al “veterano” trapanese Nicolò Incammisa), ma ripone in bacheca pure la Coppa dei Monti Sicani 2022. Una mattinata all’insegna di Babbo Natale, all’Area artigianale, con tombolate a premi, raduno auto-moto storiche, aree giochi per bambini e degustazioni di pane e panelle, nel contesto di “Misilmeri Racing in festa”. Numerosi i trofei e le targhe ricordo per vincitori e protagonisti dello Challenge. Sarà assegnato il Prix “Serena Casubolo”

Flavio Lipani 16 Dicembre 2022

Misilmeri – Tradizionale ‘parata’ di campioni dello sport motoristico, in piena atmosfera natalizia, domenica 18 dicembre a Misilmeri, industrioso comune agricolo ad una manciata di chilometri da Palermo, in occasione della sobria ma sentita cerimonia di premiazione relativa allo “Challenge Palikè” 2022, approdato alla 23a edizione. La serie regionale dedicata alla specialità degli Slalom ideata e promossa dal Team Palikè Palermo sin dal lontano 1996 vedrà proprio tutti, piloti, addetti ai lavori e semplici appassionati di motori, protagonisti e vincitori, scambiarsi gli auguri e gli abituali regali di fine anno all’ombra del classico albero di Natale, addobbato dalla Misilmeri Racing, a fare gli onori di casa.
Il conferimento delle coppe e dei trofei da parte del Team Palikè (coordinato da Anna Maria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto ed Alice Cirrito, con la collaborazione di Michela Merlino e Matteo Cuccia), è in programma dalle 10.30 nei confortevoli locali dell’Area artigianale di Misilmeri, già teatro, in passato, di altre premiazioni ed altri eventi similari. Il contesto, come già detto gioioso e natalizio, sarà offerto dal “Raduno di Natale in auto e moto storiche” (con annessa esposizione di auto da corsa) organizzato puntualmente per brindare al nuovo anno dalla locale e poliedrica associazione Misilmeri Racing, con al timone Giuseppe Bonanno, nell’ambito della rassegna “Misilmeri Racing in festa” (prevista dalle 9.00 alle 14.00).

A conquistare l’alloro di nuovo campione siciliano assoluto per lo Challenge Palikè 2022 e ad iscrivere pertanto per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro della kermesse automobilistica isolana, è stato l’imprenditore originario di Sciacca (AG) Salvatore Catanzaro. Il 34enne portacolori della scuderia Armanno Corse Palermo si è rivelato pilota emergente e particolarmente veloce quest’anno, riponendo in bacheca la prima vittoria assoluta in carriera (nello Slalom Valle dello Jato, nel Palermitano), al volante della monoposto Gloria B5 Evo a motore Suzuki iscritta nella classe E2SS 1150 ed ottenendo 58 punti complessivi nella classifica assoluta dello Challenge Palikè 022 (comprensivi dei 10 punti di “bonus” concessi dal regolamento per aver preso parte a tutte le cinque gare su cui si è articolata la serie in questa stagione, Slalom Miniera “Cozzo Disi” Casteltermini, Valle dello Jato, Sant’Angelo Muxaro, Città di Ucria e Città di Misilmeri).
Al culmine di una sfida lunga e appassionante, decisa come spesso accade all’ultimo metro, Salvatore Catanzaro ha prevalso per un sol punto sull’altrettanto coriaceo misilmerese Filippo Cerniglia, che ha onorato nel migliore dei modi la memoria del figlio Luca distinguendosi in tutti gli appuntamenti valevoli quest’anno per lo Challenge Palikè, al rientro nelle competizioni alla guida della funambolica Fiat 126 Suzuki di gruppo E2SH Silhouette con la quale ha chiuso a quota 57 punti, per i colori della Misilmeri Racing (10 punti “bonus”). A completare il podio una presenza di prestigio, quella del ‘veterano’ trapanese (risiede a Custonaci) Nicolò Incammisa, un’autentica istituzione nelle corse siciliane, da tanti anni. Il presidente della Trapani Corse si è difeso alla grande, nonostante una Radical SR4 Suzuki non al “top” della condizione tecnica, conquistando, come detto, un ottimo terzo posto assoluto con 55 punti (anche per lui 10 di “bonus”).

Filippo Cerniglia (Fiat 126 Suzuki) – Foto by Flavio Lipani

Quarta piazza per l’altro agrigentino (questa volta di Favara) Salvatore Milioto (50 punti al suo attivo, colti con la Peugeot 205 Rallye schierata dalla RO Racing di Cianciana AG), il quale ha sopravanzato nella “generale” dello Challenge Palikè ben tre portacolori della Misilmeri Racing, nell’ordine Tommaso Burgio (al quinto posto con 42 punti, su Peugeot 106 Gti 16v), Angelo Vitrano (è sesto, con 38 punti, al volante di un’altra Peugeot 106), quindi Rosario Rattenuti (7a piazza, con 37 punti ed un’ennesima Peugeot 106 Gti 16v).
A completare la “top ten” per lo Challenge Palikè 2022 il velocissimo mazarese ‘figlio d’arte’ Totò Arresta, altro mattatore della stagione agonistica siciliana con ben 8 successi assoluti conquistati al volante della sua Gloria B5 Evo Suzuki preparata nella ‘factory’ del campione siciliano Slalom Gimmy Ingardia (ottavo posto a quota 34 punti, per la scuderia Armanno Corse), il nebroideo (di Ucria) Alfonso Belladonna (nono su Fiat Uno Turbo i.e., 33 punti, per la Nebrosport) e l’altro agrigentino (di Cammarata) Fabio La Greca (nono a pari merito, 33 punti, su Fiat Cinquecento Sporting, per i colori Alex Group). Un riconoscimento verrà consegnato ai primi cinque della graduatoria generale.
Il saccense Salvatore Catanzaro, mai appagato, quest’anno, si è inoltre aggiudicato la Coppa dei Monti Sicani 2022, altro trofeo messo in palio quest’anno sotto forma di “minicampionato” dal Team Palikè e dalla Muxaro Corse, ospitato dagli Slalom Miniera ‘Cozzo Disi’ a Casteltermini e Città di Sant’Angelo Muxaro, riservato ai piloti nati o residenti nei 29 comuni del Comprensorio della Valle dei Monti Sicani, in territorio di Agrigento. Catanzaro è risultato campione assoluto 2022, con due successi. L’alfiere Armanno Corse riceverà l’importante premio nel contesto della cerimonia del Team Palikè.

Nicolò Incammisa (Radical SR4 Suzuki) – ph. Strade ’89.it

Il sodalizio palermitano caro alla famiglia Cirrito consegnerà una serie di riconoscimenti ai propri collaboratori sui campi di gara, Titti Licitra, Alice Cirrito, Roberto Cirrito, Michela Merlino, Roberta Tumbiolo, Pippo Cannone, Matteo Cuccia, Mario Badalamenti, Tanino Modica, Salvo Costanza, Peppe Cannavò (quale coordinatore del network specializzato Strade ’89 ha seguito da vicino con suggestive immagini, interviste ai protagonisti e servizi filmati le vicende sportive legate alle sfide siciliane dello Challenge), nonché ai co-organizzatori Misilmeri Racing e Muxaro Corse. Una menzione particolare vedrà l’impegno profuso da sponsor e partner ufficiali nel progetto dello Challenge Palikè 022, “Il Levriero”, con Pino Di Fede, LPG Racing di Marco Lo Piccolo e Carollo Racing, nella persona di Saro Carollo.
Una targa sarà inoltre attribuita ad Enzo Crisà, sindaco della cittadina nebroidea di Ucria, il quale ha scommesso nella creazione del 1° Slalom Città di Ucria, scommessa già vinta, in quanto la kermesse messinese, per il 2023, è stata elevata a validità per la Coppa AciSport Slalom, dopo una sola edizione. Medesimo riconoscimento anche al pilota Alfonso Belladonna, co-organizzatore dello stesso Slalom Città di Ucria. Una citazione speciale pure per la storica testata specializzata Sicilia Motori.
Tra i vari momenti della premiazione dello Challenge, sarà attribuito l’atteso Prix ‘Serena Casubolo’, un raffinato trofeo d’autore creato in copia unica, in esclusiva, dalle sapienti mani dell’artista nisseno di fama internazionale Leonardo Cumbo, per ricordare la figura di Serena Casubolo, la docente palermitana (ma marsalese d’adozione) appassionata di motori, già collaboratrice di lunga data del Team Palikè, scomparsa nel 021 dopo una breve ma intensa malattia. Rimarrà rigorosamente top secret fino all’ultimo il nome del destinatario del premio, che verrà consegnato dalla figlia dodicenne Costanza. Alquanto probabile la presenza a Misilmeri di Leonardo Cumbo, docente all’Accademia di Belle Arti di Catania e vincitore di importanti premi e concorsi nazionali ed internazionali, al culmine dei quali ha riscosso sempre grande successo da parte della critica, del pubblico e del mercato dell’arte. Artista poliedrico, tra le ultime sue selezioni internazionali figurano quella alla ‘Ube Biennale’ in Giappone (come unico artista europeo), a “Sculpture by the sea”, a Sidney e Perth, in Australia, alle Expo di Milano e Saragozza, in Spagna.

AI Prix ”Serena Casubolo” e Leonardo Cumbo

Cumbo ha realizzato sculture monumentali negli spazi pubblici di numerose città italiane e nel mondo, tra cui in Germania, Turchia, Spagna, Giappone ed Australia.
A ridosso della cerimonia di premiazione dello Challenge saranno ufficializzate le sfide per le quali il Team Palikè ha assicurato la propria collaborazione nella stagione 2023. Dovrebbe trattarsi degli Slalom di Montemaggiore Belsito (PA), San Piero Patti (ME), Città di Librizzi (ME), Città di Misilmeri (PA, tutti organizzati dalla Misilmeri Racing) e Città di Ucria (ME, curato dallo stesso Team Palikè).