1° Autoslalom Città di Ucria  

I Nebrodi preparano la festa dei motori, incombe il 1° Slalom Città di Ucria

Si avvicina a grandi passi il 4 settembre, data fatidica per il ‘battesimo’ ufficiale del quarto appuntamento 2022 con lo Challenge Palikè e con il Prix “Serena Casubolo”. Tutte le strutture ricettive della zona registrano il “sold out” già da diversi giorni. Tra i più solleciti a manifestare il proprio interesse, il mazarese Totò Arresta (Gloria) ed il “veterano” trapanese Nicolò Incammisa (Radical). Iscrizioni possibili sino a lunedì 29 agosto. La kermesse automobilistica, ospite alle porte del ridente paesino da 900 abitanti del Messinese, è curata dal Team Palikè Palermo, in sinergia con la Scuderia Nebrosport e con un gruppo di appassionati del luogo capitanato dal pilota Alfonso Belladonna. Entusiasta il sindaco di Ucria, Enzo Crisà: “Non solo sport, ma tanta promozione turistica”
Flavio Lipani 19 Agosto 2022

Ucria – Il 1° Autoslalom Città di Ucria fa già registrare “il tutto esaurito”. Si avvicina a grandi passi il quarto appuntamento stagionale con lo Challenge Palikè 2022 e con il Prix “Serena Casubolo”, ma le strutture ricettive del caratteristico paesino del Messinese incastonato nel Parco dei Monti Nebrodi (conta appena poco più di 900 abitanti) e di tutto l’hinterland nebroideo sono “sold out” da una decina di giorni. Un successo certo annunciato per la sfida automobilistica in programma sabato 3 e domenica 4 settembre, che richiamerà nella zona alcuni tra i migliori specialisti siciliani e numerosi appassionati di motori, attratti anche dalla bellezza dei luoghi coinvolti.
Tra i più solleciti a far pervenire il loro interesse per il Città di Ucria sono il mazarese Totò Arresta, tra i mattatori delle gare isolane quest’anno, con 4 vittorie al suo attivo, al volante della sua Gloria B5 Evo Suzuki assemblata nella factory del campione siciliano Slalom in carica Gimmy Ingardia (schierata dalla Scuderia Armanno Corse Palermo) ed il “veterano” trapanese Nicolò Incammisa. Il presidente della Trapani Corse è già stato nei giorni scorsi ad Ucria, per visionare il bellissimo e selettivo tracciato da 2,990 km ricavato in una tra le zone che più “profumano” di motori in Sicilia, che Incammisa affronterà nell’abitacolo della sua Radical SR4 Suzuki. Ma sono attesi altri piloti noti al grande pubblico. Le iscrizioni per lo Slalom Città di Ucria, prova a calendario AciSport, potranno infatti pervenire sino alla mezzanotte di lunedì 29 agosto, sui tavoli del Comitato organizzatore della gara.

Soddisfatto, per il lavoro logistico e di promozione sin qui svolto, è il Team Palikè Palermo (con al timone Anna Maria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto e Alice Cirrito, in sinergia con Matteo Cuccia e Michela Merlino), così come grande energia sprizza la Scuderia Nebrosport, con base nella vicina Sant’Angelo di Brolo (il presidente è il pilota Carmelo Galipò), che collabora il Team Palikè, con il prezioso sostegno di un gruppo di appassionati di motori del luogo, rappresentati dal pilota ucriese Alfonso Belladonna (conosciuto tra gli appassionati per la sua Fiat Uno Turbo i.e. di gruppo Speciale).
A concedere il patrocinio alla competizione di casa è il Comune di Ucria (il paesino è conosciuto pure per essere sede di ben cinque Musei (Pedagogico delle Arti Creatività giovanile, Tipologico delle Arti tradizionali di Sicilia, della Carta pesta, Etnostorico dei Nebrodi e Mosaico di Nico Nicosia). Anzi entusiasta è il sindaco di Ucria, Enzo Crisà: “Il progetto originario è stato inserito, a suo tempo, nel mio programma elettorale – ha rivelato il primo cittadino di Ucria nel corso dell’incontro di presentazione al pubblico della gara – ci siamo poi dovuti fermare a causa della pandemia, per poi riproporre l’idea dello slalom non appena possibile. Ho subito riscontrato un grande entusiasmo, soprattutto da parte dei giovani del paese. Devo aggiungere che anche io non sono affatto immune al fascino delle corse automobilistiche, sui Nebrodi sono sempre state di casa. Mi piace pensare come lo slalom sia da considerarsi infine una promessa elettorale mantenuta dall’Amministrazione comunale da me presieduta”.

“Non considero lo slalom – prosegue Enzo Crisà – solamente come una forma di attrazione sportiva, credo anzi rappresenti una concreta occasione di ulteriore promozione turistica per un territorio dalle ricche potenzialità, tra bellezze paesaggistiche, storiche, culturali ed enogastronomiche. Penso alle strutture ricettive della zona, tutte prenotate da tempo, ai ristoranti ed alle trattorie, che lavoreranno a pieno regime, nei giorni a ridosso della gara, contribuendo a far conoscere ed apprezzare ancora di più il parco dei Nebrodi. Voglio ringraziare il pilota locale Alfonso Belladonna, unitamente a tutti i giovani appassionati di motori del paese, i quali si sono spesi con enorme entusiasmo, in ovvia sinergia con il Team Palikè”.
Il 1° Autoslalom Città di Ucria è destinato ad entrare nel vivo sabato 3 settembre, con le canoniche operazioni preliminari previste al Centro accrediti allestito nei locali Comunali di via Acquaperduta, dalle 15.00 alle 19.00. Le verifiche tecniche per le vetture iscritte avranno invece luogo dalle 15.15 alle 19.30, tra via Acquaperduta e la centralissima piazza Castello, dove insiste la Casa comunale, i cui locali ospiteranno inoltre la Direzione di gara e la Sala stampa.
La competizione automobilistica vera e propria vedrà invece il suo svolgimento domenica 4 settembre, dalle 9.00, con la prevista salita di ricognizione (contemplata dal regolamento ed apprezzata dai concorrenti, i quali avranno maniera di prendere maggiore confidenza con il percorso e decidere quindi la più congeniale strategia di gara). Seguirà la duplice salita cronometrata, con direzione logistica di gara affidata al rientrante trevigiano Stefano Torcellan.
Il tracciato (recentemente riasfaltato in diverse sezioni, particolarmente affascinante e guidato), della lunghezza di 2,990 km, è ricavato lungo la s.s. 116 (dal km 33+500 al km 30+510), che conduce qualche chilometro più avanti sino a Floresta (il più alto comune in Sicilia), in una zona che ha già ospitato in passato pagine memorabili di storia rallystica nazionale ed automobilistica più in generale.

Lo ‘start’ è ubicato alle porte di Ucria (l’allineamento delle vetture ed il paddock nei pressi di via Santa Caterina, la bandiera a scacchi sarà sventolata all’altezza di contrada Santa Casa). Undici le postazioni di rallentamento con birilli. Il percorso sarà inibito al transito veicolare alle 7.30. A conclusione delle due manche cronometrate, i concorrenti si dirigeranno poco oltre lo striscione d’arrivo, sulla strada statale 116, per il regime di parco chiuso. La premiazione conclusiva, tra assoluti, gruppi e classi, è in programma, ad apertura di parco chiuso, nella centrale piazza Padre Bernardino.
La classifica assoluta (ed ovviamente provvisoria) dello Challenge Palikè 022, al culmine delle tre prove sin qui disputate (gli Slalom Miniera ‘Cozzo Disi’ Casteltermini, Valle dello Jato e Città di Sant’Angelo Muxaro) vede al comando per l’assoluta l’emergente agrigentino (vive a Sciacca) Salvatore Catanzaro, vincitore proprio al Valle dello Jato. Il portacolori della Scuderia Armanno Corse conduce le danze con 30 punti, sempre fedele alla sua Gloria B5 Evo Suzuki. Lo seguono il palermitano Filippo Cerniglia (29 punti, Fiat 126 Suzuki, per la Misilmeri Racing) ed il citato custonacese Nicolò Incammisa (terzo a 27 punti, su Radical SR4 Suzuki, Trapani Corse).
Anche allo Slalom di Ucria proseguirà il rapporto di collaborazione con il network specializzato Strade ’89 Sport & Comunicazione, che si occuperà di amplificare ulteriormente l’offerta promozionale per lo Challenge 2022, attraverso servizi filmati e fotografici sulle singole prove in calendario, successivamente confezionati ed inviati alle principali testate e televisioni regionali nonché “postate” sui principali social media. Tramite l’app Sportity sarà inoltre possibile ricevere informazioni in tempo reale tratte dall’albo di gara e su tutto ciò che riguarda la kermesse.

Cerca un Calendario in Archivio