Alessandro Lanzi firma la prima di Coppa Romagna a Montefiorino

Il pilota di Toano fa sua la classe Rally B, buon diciassettesimo assoluto, mentre Borelli, compagno di colori in Collecchio Corse, è secondo prima del ritiro.
Collecchio Corse 1 Maggio 2023

Felino (PR) – La Coppa Romagna Slalom si apre con un bel sorriso stampato sul volto del direttivo di Collecchio Corse, in occasione dello Slalom di Montefiorino.

Dall’atto inaugurale della serie tra le porte, che vede l’Emilia Romagna quale fulcro della stagione, la scuderia di Felino ha ricevuto in dote un successo che fa ben sperare per il futuro.

Partenza a fuoco per il campione in carica dell’edizione 2021, Alessandro Lanzi, che ha messo in campo una prestazione mirata a rendere chiare le proprie ambizioni, già dal primo round.

Il pilota di di Toano, in coppia con Luisa Ruiu sulla Renault Clio 1.8 16 valvole gruppo A, si è reso protagonista di una partenza rallentata da problemi tecnici, riprendendo poi il giusto ritmo e piazzando la prima zampata del 2023, primo in classe Rally B e diciassettesimo assoluto.

“Siamo partiti sbagliando la scelta delle gomme” – racconta Lanzi – “e ci siamo anche accorti di avere una perdita d’olio, controllandone il livello. Una volta sostituite le coperture e tamponato il problema tecnico siamo riusciti a ritrovare il nostro passo. Abbiamo portato a casa la prima vittoria dell’annata ma quello che ci rende orgogliosi di noi stessi è l’essere arrivati diciassettesimi assoluti, su oltre ottanta iscritti presenti. Grazie a tutti i partners che ci sostengono ed alla scuderia Collecchio Corse, sempre presente per supportarci al meglio.”

Di diverso impatto emotivo è invece la seconda piazza virtuale, colta in categoria Sport, da un Daniele Borelli che ha abbandonato la compagnia in anticipo, senza poter lottare fino in fondo.

Il pilota di Baiso, brillante protagonista sulle strade di casa solo qualche settimana fa, ha iniziato con il piede giusto sin dal via ma un problema tecnico sulla sua Fiat 126 Proto, patito sulla seconda manche, lo ha costretto a guardare da bordo strada nel resto della Domenica.

“Sulla prima manche abbiamo staccato un ottimo tempo” – racconta Borelli – “ed eravamo a pochi secondi dal migliore della nostra categoria. Sulla seconda abbiamo dovuto ritirarci, già alla partenza, perchè l’autobloccante ci ha lasciato a piedi. È stato davvero un peccato perchè avevamo le carte in regola per poterci giocare la vittoria. Guardando al bicchiere mezzo pieno, dopo Baiso, abbiamo capito di essere competitivi e questo ci fa ben sperare per il futuro della stagione. Avere la vittoria alla portata e non poter lottare per ottenerla fa male. Grazie a tutti i nostri sostenitori ed alla scuderia Collecchio Corse. Cercheremo di rifarci alla prossima.”

“Prima tappa del campionato archiviata con soddisfazione” – aggiunge Amedeo Fico (vicepresidente Collecchio Corse) – “perchè esordire con un primo posto non può che essere considerato un bilancio positivo per la nostra scuderia. Se per Alessandro si è trattata di una conferma, avendo vinto il titolo nel 2021, la sorpresa più bella è stata quella di Daniele. I lavori svolti sulla sua vettura gli hanno fatto fare un salto di qualità notevole ed ora l’obiettivo è quello di trovare la giusta affidabilità perchè la competitività c’è, eccome. Abbiamo due punte per giocarci il titolo quest’anno e faremo di tutto per sostenerli nel miglior modo possibile.”

Cerca un Calendario in Archivio