12° Slalom dei Trulli - Monopoli  

Salvatore Venanzio riconquista lo Slalom dei Trulli

Su podio tutto Radical SR4 il campano ritorna re di Monopoli battendo il siciliano Schillace, scavalcato anche nella classifica tricolore. Sul terzo gradino del podio il campione italiano Puglisi. Decimo il primo dei pugliesi, il lucerino Giuseppe Palumbo su Chiavenuto Suzuki.
Silvana Sarli 30 Giugno 2024

Veni, Vidi….Venanzio! Lo scettro dello “Slalom dei Trulli- Coppa Città di Monopoli”, quinta prova del tricolore ACI Sport di specialità, ritorna nelle mani di Salvatore Venanzio, il campano che fissò la vittoria con record nel 2022 ha nuovamente dettato legge sulla bella “panoramica” SP 113 Monopoli-Alberobello, al volante della sua Radical SR4 Suzuki con il miglior tempo di 2’30”14 siglato in gara 3. ”E’ una vittoria importante – ha commentato il driver partenopeo- perché mi rilancia nella classifica assoluta di campionato. E’ una gara molto veloce e tecnica nell’esecuzione della birillata. La vettura mi ha accompagnato per tutta la gara coadiuvata da un ottimo set up messo a punto dal team”.

Ad 1’05 di distacco dal vincitore, su vettura analoga, il siciliano Emanuele Schillace sfuma il successo e perde il primato nella graduatoria provvisoria riaprendo i giochi per la corsa al titolo. Al terzo posto si posiziona il corregionale campione italiano in carca Michele Puglisi che, sempre su Radical SR4 per la Ro Racing, ha pagato a caro prezzo un errore in gara uno. Per la prima volta in terra pugliese, il trapanese e compagno di scuderia Salvatore “Totò” Arresta, su Formula Gloria Suzuki , ha ottenuto il quarto posto assoluto e il primato tra le E2SS. E’ quinto il vincitore della passata edizione e pluricampione italiano Luigi Vinaccia. Il sorrentino della scuderia Venanzio sulla sua fedele Osella PA 9/90 Honda questa volta ha dovuto fare i conti con alcune noie tecniche. Il lucano Berardino Vaccaro, su Formula Tatuus Suzuki ha perfezionato la vettura per la disciplina chiudendo al sesto posto.

Emanuele Schillace

Settimo il reggino Gaetano Rechichi, su Elia Avrio St 09 della scuderia Piloti per Passione. Chiudono la top ten il campobassano Donato Catano, vincitore di gruppo E2Sh su A112 Proto, il frusinate di Santopadre Adriano Ricci, su Formula Gloria Suzuki, ed il lucerino Giuseppe Palumbo su Chiavenuto Suzuki il primo tra i pugliesi in gara. A ridosso dei primi dieci, si classifica undicesimo l’under 23 di Sorrento Antonio Ruocco, su Radical Prosport Suzuki. Tra i kart cross a spuntarla è stato il pilota di Meta di Sorrento Giusseppe Esposito, al volante del suo GMN Suzuki. Nel Gruppo Speciale Slalom a vincere è stata la messinese Angelica Giamboi, prima anche tra le ladies su Fiat X1/9. In E1 Italia l’affermazione è di Giancarlo Vuolo su Peugeot 205 Gti. A dominare il gruppo N, il più numeroso della corsa, è l’agerolese Andrea Mascolo su Citroen Saxo Vts. Tra le bicilindriche si impone il siciliano Pierluigi Bono, su Fiat 500. Nelle Racing Start Plus a brillare è Carmelo Cugno su Peugeot 106, mentre nelle stradali aspirate è Vito Punzi, su Citroen Saxo, a firmare il sigillo. Assolo di gruppo per Alessio Massini in Gruppo A su Peugeot 106, per Francesco Scrocca su Fiat X 1/9 Prototipi Slalom, e Beniamino Lomascolo per le auto Storiche su Peugeot 205 Rallye.

Michele Puglisi

Si chiude con piena soddisfazione degli organizzatori Automobile Club Bari Bat e Basilicata Motorsport l’edizione numero dodici della kermesse, inserita tra i “Grandi Eventi” sostenuti dalla Regione Puglia -Assessorato allo Sport e nel calendario della campagna di sensibilizzazione “Allenati contro la Violenza”.

Sulla pagina web ufficiale http://www.slalomdeitrulli.com/slalomdeitrulli.html, sono disponibili tutti i risultati della corsa.

Cerca un Calendario in Archivio