3° Slalom Miniera Cozzo Disi-Casteltermini  

Il sigillo di Incammisa al III° Autoslalom Miniera Cozzo Disí

Il presidente della Trapani Corse si è imposto di un soffio su Radical Sr4, col miglior punteggio di 143,43 , conseguito con l'ultima manche. Sul podio anche gli agrigentini di Sciacca, Catanzaro, che con la Gloria B5 Suzuki ha ottenuto 143,70 e Cucchiara su Bulla Honda. Al locale Gaetani il Memorial Arnone.
Ufficio Stampa 23 Giugno 2024

Casteltermini (Ag) – Nicoló Incammisa è la terza firma sull’Albo d’oro dell’ Autoslalom Miniera Cozzo Disí. La gara, organizzata da Passione & Sport con l’apprezzabile collaborazione della Casteltermini Corse, con validità di Campionato Siciliano Slalom è vissuta sul confronto di vertice fra il presidente della Trapani Corse Nicolò Incammisa e il forte agrigentino di Sciacca Salvatore Catanzaro. Quest’ultimo è partito fortissimo stabilendo il miglior tempo con la Gloria B5 Suzuki nella prima salita, mentre Incammisa con la sua fida Radical Sr4 ha atteso la seconda manche per effettuare il virtuale sorpasso. L’ultima sfida è stata davvero appassionante con il veterano della specialità che faceva segnare 2’23”43 e il pur bravo Catanzaro a 2’23”70 un gsap quindi di soli 23 centesimi. Terza piazza per l’altro saccense Angelo Cucchiara che nel corso della prima salita ha fatto segnare 2’32”82 che gli è valsa la terza piazza assoluta.

Le parole ironiche, a caldo, di un contentissimo Incammisa sono state:-“Se volete me ne vado in pensione ….. ma finchè mi diverto preferisco restare in mezzo a voi – passando al commento tecnico ha dichiarato – mi sono accorto che la macchina su alcuni punti dove c’era un po’ di sporco perdeva un po’ di aderenza e ho deciso di alleggerire l’assetto, penso sia stata questa la scelta vincente.

Catanzaro ha lamentato qualche noia alla sua vettura:-“ purtroppo la mia macchina è ancora in fase di allestimento, per cui nonostante abbia dato il massimo non sono riuscito a scendere ancora il tempo. complimenti al Presidente è stata comunque una bella sfida”-.

Quarta piazza per il palermitano di Valledolmo Ivan Loddo, che ha fatto segnare subito un ottimo tempo ed ha preferito fermarsi in parco chiuso la sua Peugeot 106 di 160 0cc con la quale si è aggiudicato un tiratissimo gruppo A. A seguire infatti in meno di tre secondi altre tre vetture dello stesso.

Quinto l’agrigentino Gianni Mirabile su Renault Clio 2000, sesto il mussomelese Jerry Mingoia con la Peugeot 208 Vti e settimo il locale Giuseppe Fantauzzo, sempre su Peugeot 208 ma in versione Turbo.

Ottava piazza per Sergio Arcieri, pilota della vicina San Giovanni Gemini che ha portato al debutto la Sportscar 1150 Sixtyseven Honda e in nona Francesco Gaetani, altro pilota di Casteltermini al quale è stato assegnato il memorial Riccardo Arnone, riservato al migliore di Gruppo N. Alfonso ella è stato premiato come miglior Under 23 e la Trapani Corse si è aggiudicato il premio come migliore scuderia.

A chiusura della manifestazione Michele Vecchio, presidente di Asd Passione & Sport, ha voluto ringraziare oltre alla Casteltermini Corse per la fattiva collaborazione, anche tutte le istituzioni e le autorità della provincia di Agrigento che hanno contribuito all’ottima realizzazione dell’evento.

Cerca un Calendario in Archivio