19° Slalom Città di Osilo

Fabio Emanuele trionfa allo Slalom Città di Osilo

di AciSport - 22 Luglio 2019
Al termine delle tre manche valide per la vittoria della competizione sarda tornata alla ribalta del tricolore, il pilota molisano sale con la sua Osella PA 9/90 sul gradino più alto del podio collezionando così il quarto successo di stagione. Alle sue spalle Enrico Piu, il vincitore della passata edizione, su Formula Gloria; terzo Salvatore Venanzio che, su Radical SR4 Suzuki, si conferma nel ruolo di primo antagonista per la conquista del titolo di campione.
Fabio Emanuele trionfa allo Slalom Città di Osilo

Fabio Emanuele, su Osella PA 9/90 Alfa Romeo, vince lo Slalom Città di Osilo, quinta prova del Campionato Italiano Slalom in scena sulle strade sarde della provincia di Sassari. Al pilota molisano basta la prima delle tre manches nel programma di gara per salire sul gradino più alto del podio siglando il tempo di 2’02” e cinquanta centesimi al termine dei 3341 metri contro il tempo del percorso di gara: 122,50 punti che valgono, oltre alla vittoria di giornata, il quarto successo a punteggio pieno nella serie tricolore e una comprensibile soddisfazione, mai esibita come nello stile del campione, che solo il tono della voce nelle dichiarazioni finali riesce a tradire: “Il percorso era bellissimo: molto tecnico e veloce, adatto sia alle mie caratteristiche di guida sia alla mia vettura su cui lavoriamo costantemente con piccoli step alla ricerca di un continuo e progressivo miglioramento delle prestazioni. E’ andata molto bene. Ci prendiamo questi altri 15 punti e guardiamo alla prossima gara sperando di mantenere questo ritmo perché la strada è ancora lunga”. A provare a tenere il passo di un Fabio Emanuele in oggettivo stato di grazia, capace di vincere tutte e tre le manches anche buttando per aria un birillo nella seconda salita corsa sfiorando il tempo di salita dei due minuti, ci provano in tanti, primo tra tutti Enrico Piu, il vincitore della passata edizione dello slalom osilese, su Formula Gloria. Anche per lui, la manche buona è stata la prima, l’unica corsa senza commettere errori, terminata nel tempo di 2’07” e settanta centesimi, poco meno di un secondo più veloce di Salvatore Venanzio, terzo con 128,49 punti. A differenza dei primi due, infatti, il campione campano ha dovuto aspettare fino alla fine per potersi dire quasi soddisfatto della sua prestazione al volante di una Radical SR4 Suzuki con un ultimo passaggio senza penalizzazioni che, comunque, lo tiene in corsa per la conquista del titolo tricolore. Tre Formula Gloria si contendono il quarto posto in classifica assoluta al termine di una sfida bella e appassionate condotta sul filo dei centesimi. Ad avere la meglio è Luca Tilloca, autore di una gara in crescendo conclusa con 129,83 punti, davanti a Pier Raffaele Marcello, quinto, e Alberto Manca, sesto, rispettivamente con 130,63 e 132,52 punti. Angelo Fois, qui vincitore nel 2009 e nel 2010, sigla il settimo tempo su FA1 Kawasaki davanti a Dario Mannoni su AF2 e a Enea Carta su Formula Gloria. Chiude la top ten dello Slalom Città di Osilo Fabio Angoij che nella seconda manche, al volante della sua Radical Prosport, “si regala” il record di penalizzazioni della giornata con la bellezza di 70 punti all’attivo e in quella successiva, fermandosi a 10, piazza il tempo valido per il decimo posto. Nelle posizioni di classifica immediatamente seguenti si fermano due Fiat 127: la prima quella condotta da Domenico Gangemi, la seconda quella di Marcello Bisogno le cui leadership nei rispettivi gruppi, E1 Italia e Special Slalom, non sono mai state messe in discussione. Lo stesso si può dire per Antonio Gaudenzi costantemente il più veloce in Gruppo A su Citroën Saxo. Nella sfida tutta francese per la vittoria in Gruppo N con l’eccezione della Mitsubishi Lancer Evo di Mario Mulas, successo per Liberato De Gregorio che, al volante di una Citroën Saxo, precede Benedetto Guarino, partito con i gradi del capo classifica di Campionato Italiano Slalom i cui punteggi sono legati ai piazzamenti nelle classifiche di Gruppo e Classe con la sua Peugeot 106 Rallye. Nei rispettivi duelli, Fabrizio Monne, su Citroën C2, si impone tra le Racing Start Plus e Antonio Nuvoli lo copia siglando il miglior crono di giornata tra le bicilindriche con una Fiat 500.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Slalom è fissato per l’8 settembre, data in cui si correrà il MaxiSlalom di Roccadaspide.

cronoscalate.it

Gare del Weekend non effettuate

Annullata dal 15 Dicembre 2019

Prossime Gare in Calendario

Prossime Gare non Effettuate

Ultime Gare Effettuate

Cerca un Calendario in Archivio

Ultime Notizie

Slalom delle Fonti Scillato con i botti: Ingardia batte Castiglione in volata 11° Slalom delle Fonti di Scillato

Slalom delle Fonti Scillato con i botti: Ingardia batte Castiglione in volata

Domani ultimo atto per l’11° Autoslalom delle Fonti Scillato 11° Slalom delle Fonti di Scillato

Domani ultimo atto per l’11° Autoslalom delle Fonti Scillato

Domenica motori accesi all’11° Slalom delle Fonti di Scillato con 61 iscritti 11° Slalom delle Fonti di Scillato

Domenica motori accesi all’11° Slalom delle Fonti di Scillato con 61 iscritti

Il trapanese Ingardia su Ghipard domina il 7° Autoslalom Città di Cammarata

Il trapanese Ingardia su Ghipard domina il 7° Autoslalom Città di Cammarata